Parliamo di Social Network Management

e vediamo di capire quanto sia importante ai fini dell’ottimizzazione delle attività quotidiane e dell’efficacia del risultato finale avere chiari 3 obiettivi fondamentali:

  • Che tipo di contenuti è giusto e logico pubblicare?
  • Chi sono i miei lettori e su quali Social “vivono”
  • Quando e con quale frequenza è giusto “postare” contenuti? 

CHE TIPO DI CONTENUTI SONO ADATTI AI VARI SOCIAL?
Come evitare di riempire i Social di messaggi promozionali?

Ricordate che il vostro obiettivo sui social media dovrebbe essere quello di far crescere le relazioni e creare un pubblico adatto al vostro business; cercate di limitare il vostro contenuto promozionale ad appena il 20 per cento dei post settimanali, con il restante 80 per cento concentrato su contenuti che mantengano il vostro pubblico impegnato e informato.
Il modo migliore per capire a quali contenuti il pubblico è più interessato è quello di testare, misurare e tenere d’occhio le metriche principali.
Queste forniscono una visione di come in generale si stia evolvendo la vostra comunicazione sociale; oggi i vari pannelli di controllo dei canali Social permettono di avere informazioni molto dettagliate su likes, commenti, azioni, retweets, clic, etc; ricordate comunque che tutto dipende sempre dal vostro pubblico, e da quando ritenete che le persone abbiano le maggiori probabilità di vedere i vostri post.

SOCIAL CHE VAI, GENTE CHE TROVI !
Chi sono i frequentatori dei vari Social Network?

Ricordiamoci che è sempre bene sapere con chi si parla, in modo da indirizzare i giusti messaggi alle giuste persone; cerchiamo quindi di capire quali Social sono i più adatti per il vostro business prima di creare un piano editoriale; la maggior parte delle aziende utilizzano Facebook, ma potrebbe essere utile lavorare anche su altri Social quali su Twitter, LinkedIn, Pinterest, Google+, relativamente al pubblico al quale si vuole comunicare.

QUANDO POSTARE E CON QUALE FREQUENZA?
Non pensate di essere sempre su tutti i Social, tutti i giorni.

Questo è l’errore più classico nel quale potreste incappare presi dall’entusiasmo del momento; qualità e non quantità sono le parole d’ordine; oltre a quanto indicato, suggeriamo sempre di monitorare i vostri dati statistici sugli accessi e le interazioni con gli strumenti citati precedentemente e creare nuove strategie di “engagement” con i vostri seguaci.

E ricordati: Social che vai, gente che trovi