FACEBOOK: addio al pixel di conversione

By 25 Gennaio 2016 luglio 5th, 2018 Digital Marketing, Social Media, Tutto il blog
pixel facebook

Nasce il pixel Facebook che andrà a sostituire i vecchi pixel; da metà del 2016 andrà in pensione il pixel di conversione.

Fino ad oggi c’erano il pixel di conversione ed il pixel del pubblico personalizzato. Da metà di quest’anno nascerà il “PIXEL DI FACEBOOK” che riunirà le funzionalità dei due vecchi pixel in un solo codice java.

Negli ultimi anni gli esperti di marketing digitale che operavano professionalmente su Facebook hanno avuto a disposizione strumenti operativi di grande efficacia per il monitoraggio delle conversioni e la tracciatura di pubblico personalizzato: i pixel.

Ne avevamo a disposizione sostanzialmente due diverse tipologie:

  • Pixel del pubblico personalizzato: per creare vari tipi di pubblico personalizzato.
  • Pixel di monitoraggio delle conversioni: per ottimizzare le campagne advertising e monitorare le conversioni.

Successivamente facebook ha introdotto le “inserzioni dinamiche per i prodotti” (DPA – Dynamic Products Ads) per fare retargeting mirato e mostrare ad un “pubblico personalizzato” una lista di prodotti ad hoc. Per farlo dovevamo aggiungere del codice java sia per le DPA sia per inserire il pixel di conversione e monitorarne gli effetti sulle mie campagne.

Questo comportava un appesantimento del codice che si trasformava in rallentamento dei tempi di caricamento; infatti se è vero che i pixel sono delle piccole immagini di 1×1 pixel trasparenti, e quindi apparentemente minuscole, in realtà contengono degli script che effettuano delle chiamate a Facebook e, inserendone molti, questi lo fanno contemporaneamente creando un sensibile rallentamento nel caricamento delle pagine. E non parliamo poi di possibili conflitti e problematiche in ambito SEO.

Da oggi è possibile fare tutto quello che abbiamo sempre fatto, e molto di più, inserendo un solo componente “IL PIXEL DI FACEBOOK”.

pixel facebook

Gli sviluppatori facebook, sul Developers Blog, sostengono che si avranno tempi di caricamento 3 volte più veloci, e quindi miglioramenti sostanziali in ambito SEO, e minori conflitti.
In buona sostanza il PIXEL FACEBOOK sarà l’unione dei due vecchi pixel di conversione e di pubblico personalizzato ma permetterà di tracciare molti più eventi con numerosi parametri aggiuntivi per ognuno di essi; sarà infatti possibile monitorare:

  • visualizzazione di un contenuto: ViewContent;
  • ricerca sul sito: Search;
  • aggiunta di un prodotto al carrello: AddToCart;
  • aggiunta di un prodotto alla wishlist: AddToWishList;
  • inizio del processo di checkout: InitiateCheckout:;
  • aggiunta delle informazioni di pagamento: AddPaymentInfo;
  • acquisto completato: Purchase;
  • processo di iscrizione completato, ad es. ad un periodo di prova: Lead;
  • registrazione completata, ad es. ad un servizio: CompleteRegistration:.

Ad ogni evento sarà possibile associare vari parametri (Non tutti gli eventi possono contare su tutti i parametri. Per sapere quali parametri puoi utilizzare per ogni evento consulta la tabella riassuntiva di Facebook):

  • value: il valore associato al verificarsi dell’evento;
  • currency: la valuta associata al value dichiarato;
  • content_name: nome della pagina o del prodotto;
  • content_category: categoria della pagina o del prodotto;
  • content_ids: id associato all’evento;
  • content_type: tipologia di prodotto associato all’evento (prodotto fisico, scaricabile online, ecc…);
  • num_items: da utilizzare con l’evento InitiateCheckout, indica il numero di prodotti per i quali l’utente ha iniziato la procedura di checkout;
  • search_string: da utilizzare con l’evento Search, indica la stringa utilizzata come termine di ricerca sul sito;
  • status: da utilizzare con l’evento CompleteRegistration, indica lo status associato al processo d’

Ma che cosa dovrai fare se hai già installato i vecchi pixel?

  • Se hai già installato il vecchio pixel del pubblico personalizzato, ma non il pixel di conversione, nel tuo sito Web:

Non devi fare nulla; il pixel del pubblico personalizzato continuerà a funzionare normalmente. Tuttavia, se desideri iniziare a ottimizzare le inserzioni per le conversioni e monitorarle, aggiungi il codice per azione standard al tuo codice base esistente come mostrato nel diagramma di seguito (indicato dal numero 3).

  • Se hai già installato il pixel di conversione, ma non il vecchio pixel del pubblico personalizzato, nel tuo sito Web:

Crea il pixel di Facebook e inserisci il codice base nel tuo sito in modo da iniziare a creare il pubblico. Nelle pagine in cui hai installato il pixel di monitoraggio delle conversioni, elimina il codice del pixel obsoleto e aggiungi l’azione standard corrispondente all’interno del tuo nuovo codice del pixel di Facebook. Assicurati di non avere inserzioni attive associate ai pixel di conversione prima di eliminare il vecchio codice.

Tieni presente che i pixel di conversione continueranno a funzionare fino a metà 2016, ma ti consigliamo di effettuare subito l’aggiornamento al nuovo codice e di iniziare a usare le azioni standard.