Email Marketing

Possedere una lista contatti è ad oggi un gran tesoro per un’azienda, perché permette di poter rimanere connessi con i propri clienti già acquisiti o potenziali.

L’operazione più comune quando si possiede una rubrica di email è quella di creare campagne Newsletter, ovvero l’invio di una sequenza di mail a cadenza il più delle volte settimanale con contenuti promozionali o informativi, in modo da catturare l’attenzione e puntare l’azione sulla vendita di un determinato prodotto o servizio.

L’email marketing rimane un metodo di lavoro molto importante per mantenere rapporto con il proprio cliente, ma tutto questo può diventare un progetto ulteriormente evoluto attraverso uno strumento di email  marketing automation (EMA).

Ma di cosa si tratta esattamente? Nell’invio di una semplice newsletter è possibile monitorare l’apertura della mail e click all’interno della mail. E la cosa finisce qui.

In un processo di EMA rimangono tutti questi parametri, ma sarà possibile cambiare approccio per ogni comportamento.

Ad esempio, se un utente non ha aperto una mail, è inutile inviare successivamente un approfondimento sullo stesso argomento; dovrò cercare un altro metodo per catturare la sua attenzione. Se invece avrà letto la mail significa che è interessato e dovrò dargli  informazioni più dettagliate.

Con l’EMA sarà possibile creare un workflow, ovvero un “percorso” automatico capace di distinguere i comportamenti (in base ad apertura o click su un link della mail stessa), in modo da valutare ancora più dettagliatamente l’interesse dell’utente.

Sarà possibile impostare molti parametri come ad esempio: tempo fra una mail all’altra, esclusione di utenti, punteggio in base all’interesse e molto altro.

L’approccio al marketing automatico è partito principalmente dal 1999, con costi di programmazione molto elevati, sia per un discorso di novità che per il vero e proprio sviluppo.

Oggi con le nuove tecnologie abbiamo a disposizione degli strumenti in grado di creare in autonomia una serie di automazioni, uno dei più utilizzati è Getresponse.

Il vantaggio su questo tipo di approccio di marketing sta proprio nel fatto che è un rapporto personalizzato e continuativo nei confronti dell’utente.

Le percentuali di successo utilizzando l’ EMA sono notevolmente maggiori rispetto ad una campagna di Mail Marketing tradizionale e passano da un 2-3% a un 8-10%.

CONTATTACI